Stampa
Categoria: Recensioni
Visite: 90

Pippo Vaccaro mi ha chiesto qualche rigo di presentazione per il suo catalogo. Non sono

un esperto d’arte, e meno che mai di pittura, per cui avrei dovuto dire di no: non ho la

competenza per sviluppare pertinenti osservazioni critiche.

Ma Pippo è persona amabile, inoltre, è marito di Margherita, alla quale mi legano antichi

rapporti di amicizia e di solidarietà tra le rispettive famiglie: non potevo quindi non

accogliere il suo invito.

Non saprei dire se Pippo è un Artista in senso stretto; ma mi sento di affermare che ci

troviamo di fronte a un eccellente artigiano. Ha una mano lesta, un gran senso del colore

e tanta fantasia creativa. La sua produzione è stupefacente. Ha dipinto centinaia di quadri,

come attesta il presente catalogo. In tutte le opere mostra “di sapere di che parla”,

mostra cioè capacità di interpretare con acume il soggetto descritto. E lo mostra sempre,

sia nei paesaggi della “sua” Sicilia, sia nei soggetti sacri, che nelle opere di fantasia.

Tale capacità di immedesimazione raggiunge esiti massimi, seconde me, nei ritratti dei

protagonisti del nostro Risorgimento. A guardare l’espressione dei loro volti sembra -

in quasi tutti i personaggi - di coglierne lo spirito, oltre che i lineamenti. Basta soffermarsi

sui ritratti di Mazzini, di Vittorio Emanuele II, di Crispi o di altri, per immaginare anche

le loro personalità. Sarebbe in assoluto un ottimo risultato anche per un ritrattista già

affermato.

Auguro a Pippo tanta buona fortuna, e con piacere

Engineering, l’Azienda che

rappresento, ha dato un contributo per la realizzazione di questo catalogo, strumento

necessario per la diffusione dell’opera di Pippo.

Dott. Rosario Amodeo